Campus Clarinetto

Giuseppe Saggio

Nato a Patti nel 1984, consegue il Diploma Accademico di primo livello in clarinetto e successivamente il Diploma Accademico di secondo livello presso il Conservatorio “A. Corelli” di Messina sotto la guida del M° Crisafulli, con il massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore. Successivamente consegue il titolo abilitante per l’insegnamento dello strumento musicale nelle scuole secondarie di primo grado presso il Conservatorio S. Cecilia di Roma. Perfeziona lo studio del clarinetto con i Maestri Tudorache, Palermo e del clarinetto basso con il M° Baroni. Nel 2005, vince l’audizione nell’Orchestra Giovanile Italiana, con la quale svolge per due anni un’intensa attività concertistica in qualità di primo clarinetto, che lo porta ad esibirsi in varie città italiane, Paesi europei (Francia, Spagna, Estonia, Lituania, Finlandia, Svezia, Norvegia) ed extraeuropei (Brasile, Cile, Argentina, Uruguay). Ha collaborato con varie orchestre in qualità di primo clarinetto e clarinetto basso, quali l’Orchestra Luigi Cherubini, l’Orchestra Regionale Toscana, l’Orchestra del Teatro Vittorio Emanuele di Messina, l’Orchestra Sinfonica del Mediterraneo, l’Orchestra “Harmonia Catalunia” , l’Orchestra del Teatro Lirico “G. Verdi” di Trieste, l’Orchestra “Gran Teatro La Fenice” di Venezia, l’Orchestra da Camera Fiorentina e la “Sinopoli Chamber Orchestra”. Durante tale attività ha avuto modo di collaborare con direttori di chiara fama quali Ferro, Inbal, Abbado, Penderecki, Kitajenko, Muti. Nel 2008 vince il concorso come Orchestrale nella Banda Musicale della Polizia di Stato. Tiene Corsi e Masterclass presso diverse associazioni musicali nel territorio italiano. Ha collaborato in qualità di docente con l’Anbima Piemonte, per la formazione dell’omonima Banda Regionale. E’ membro del quartetto di clarinetti “Davabugi” (primo premio assoluto al Concorso “Città di Grosseto” e al Concorso “Città di Carlino”). Ha seguito i corsi di direzione e strumentazione per banda tenuti dal M° Della Fonte e di direzione per brass band tenuti dal M° Cangiamila. Il suo interesse per la musica d’insieme per fiati lo ha inoltre portato ad un’attività di composizione e trascrizione per banda. E’ risultato vincitore  del “I° Concorso Nazionale di Composizione A.Gi.Mus 2017” con il brano “Soliloquium”. I suoi lavori sono pubblicati da “Edizioni Musicali Wicky” e da “Edizioni Romana Musica”.

Antonio Piemonte

Si diploma in clarinetto nell’ottobre del 2003 all’età di 19 anni. Continua i suoi studi con Alessandro Carbonare frequentando prima i corsi speciali presso la Scuola di musica di Fiesole, poi nelle classi dei corsi dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e infine dell’Accademia Filarmonica di Bologna, per poi concludere il proprio perfezionamento ottenendo il “Master of Arts” dell’Haute école de musique de Genève sotto la guida di Romain Guyot. Nel 2006 vince le audizioni indette dall’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino e  diviene membro effettivo dei corsi di perfezionamento orchestrali. Nell’estate del 2006 partecipa al suo primo tour con la prestigiosa Gustav Mahler Jugendorchester, prestigiosa orchestra giovanile fondata da Claudio Abbado di cui diviene membro effettivo per l’anno 2007 esibendosi in molte importanti sale da concerto quali il Musikverein di Vienna, la Royal Albert Hall di Londra, il Teatro degli Champs-Elysées di Parigi, il Mozarteum di Salisburgo, sotto la direzione di Philip Jordan e Myung Whun Chung. Durante gli stessi anni collabora sia come secondo clarinetto che clarinetto piccolo con l’orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, sotto la direzione di Yuri Temirkanov, Daniele Gatti, Gustavo Dudamel, Charles Dutoit, Vladimir Ashkenazy, Pinchas Steinberg. Prende parte ad alcune produzioni dell’Orchestra Mozart di Claudio Abbado sotto la direzione dello stesso e di Franz Bruggen. Nell’anno 2008 vince le audizioni di clarinetto dell’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini di Riccardo Muti e ne diviene Primo clarinetto fino alla fine del 2012, questi anni risulteranno determinanti per la sua formazione professionale ed umana e lo portano a partecipare ad importanti festival internazionali, quali il Festival di Salisburgo e il Ravenna Festival e ad esibirsi in alcune delle sale più prestigiose al mondo, quali il Teatro Colon di Buenos Aires, il Teatro Real di Madrid, il Mozarteum di Salisburgo, la Philarmonie di Colonia; sotto la direzione di Riccardo Muti. Ha conseguito varie idoneità ad audizioni che gli hanno permesso di collaborare in qualità di Primo,Secondo e Clarinetto Piccolo  con le Orchestre del Teatro dell’Opera di Roma, del Teatro alla Scala di Milano, del Teatro lirico di Cagliari, dell’Orchestra Regionale della Toscana, Northern Sinfonia, Orchestra Sinfonica della Radio di Helsinky. Dal Novembre del 2012  svolge il ruolo di secondo clarinetto presso l’Orchestra del Teatro Massimo V. Bellini di Catania. Vincitore del Premio delle Arti del Ministero dell’Università e della Ricerca, Afam-Miur, ha vinto ed é stato premiato anche in diversi concorsi internazionali: Concorso Internazionale G. Tassis, Concorso Internazionale Rino Viani, Concorso Internazionale G. Mensi, Concorso Internazionale Marco Fiorindo. È membro del DAVABUGI Clarinet Quartet col quale ha vinto il V Concorso Internazionale città di Carlino (UD) e il Concorso XII Nazionale città di Grosseto. È attivo anche in campo didattico tenendo varie masterclasses presso associazioni ed enti sul territorio.